Dal 26 al 28 maggio 2020 nuovo appuntamento con la Gonnelli Casa d’aste di Firenze con un’asta online dedicata a libri e grafica antica e moderna. Nelle 3 giornate d’asta saranno posti all’incanto oltre 1500 lotti suddivisi in tre sessioni d’asta.

 

Libri a stampa dal XV al XX secolo

La sezione di libri a stampa dal XV al XX secolo include più di 500 lotti.
Tra questi, si segnala una ricca sezione di edizioni della Divina Commedia, dalla celeberrima Comedia con l’esposizione di Landino e Vellutello del 1578 (base 1400 €) fino all’edizione Valdonega con le illustrazioni di Dalì, qui proposta con una ricca legatura d’artista in bronzo a sbalzo (base 2500 €). Numerose anche le opere del Tasso e del Boccaccio, con edizioni dal 1500 al 1900 (basi da 200 € a 4000 €).
Numerosi sono i libri d’artista, tra cui numerose opere con illustrazioni di Dalì – il Decameron, Tristano e Isotta e Hamlet per citarne alcuni – la bellissima cartella Marino from Shakespeare (base 5000 €), con 8 acquetinte originali di Marino Marini e la cartella Portefeuille de quatre eaux fortes con 4 acqueforti di Giorgio De Chirico (base 2400 €). Spazio anche per la storia locale italiana: si segnalano la prima rarissima edizione del De amplitudine, de vastatione & de instauratione urbis Ravennae di Desiderio Spreti (1489, base 2400 €) e numerose opere su Firenze e Toscana, tra cui il Mondo Festeggiante di Moniglia del 1661, opera celebrativa per le nozze di Cosimo III e Margherita Luisa d’Orleans (base 1600 €).
Nella sezione di libri a stampa si trova un corposo nucleo costituito da più di 150 opere a tema viaggi ed esplorazioni: tra questi la prima edizione francese della Cina di Athanasius Kircher (1670, base 1400 €), il Voyage dans la Basse et la Haute Egypte di Dominique Vivant Denon (1802, base 1500 €) e il Primo viaggio intorno al globo terracqueo di Filippo Pigafetta (base 2000 €). Top lot della sezione lo Specchio del mare di Francesco Maria Levanto (1664).
Il catalogo è inoltre arricchito dalla prima edizione dell’Arcipelago di Marco Boschini (1658), opera che esplora l’arcipelago greco, e dall’eccezionalmente completa raccolta della rivista l’Eroica (1911-1944, base 4800 €); un Atlas celeste del Dopplemayr in coloritura e alcuni volumi dell’Officina Bodoni, tra cui The Waste Land e Four quartets di Thomas Stearns Eliot e i Cavalvanti Poems di Ezra Pound nella rarissima tiratura su carta giapponese (1600 €).

 

Manoscritti – Autografi – Fotografie – Documenti musicali

Tra i manoscritti: una antica epigrafe medievale relativa alla Repubblica di Venezia probabilmente risalente al X-XI secolo (base d’asta euro 2.000), un’interessante e ricercata pergamena musicale del XII secolo (base d’asta 600 euro), insieme a carte dei Cavalieri di Malta, a documenti di antiche famiglie nobili genovesi (Grillo, Spinola, Squarciafico, ecc.), degli Asburgo, oltre ad alcuni rari codici pergamenacei in lingua etiope con scrittura ghe’ez e disegni a colori (basi d’aste euro 400 – 600).
La sezione autografi comprende lettere di D’Annunzio, carte della famiglia Medici e Malaspina, autografi di regnanti (Luigi XIV, Maria Teresa d’Austria, Napoleone III ecc.), importanti nomi della letteratura italiana (Moravia, Pascoli, Capuana, Croce ecc.) e 1 album di firme e dediche del ristorante romano l’Escargot (tra queste Maria Callas, Pasolini, Sean Connery, Ringo Starr, Renato Guttuso ecc.).
La sezione fotografica contiene, tra l’altro, una fotografia di Gandhi e i nudi d’artista di Wilhelm von Gloeden (basi d’aste 300 – 400 euro) e alcuni celebri scatti realizzati da Herbert List ed Ermete Manzoni (base d’asta 280)
La sezione musicale comprende circa 50 lotti e spazia dai Madrigali di Andrea Gabrieli stampati nel XVI secolo a Venezia (base d’asta euro 500) ad un abbozzo autografo di Vincenzo Bellini dal Pirata (base d’asta euro 700) insieme a lettere, partiture e fotografie di Puccini, Toscanini, Berio, Felice Romani ecc.

 

Stampe, disegni e dipinti antichi

Da segnalare tra i lotti all’incanto nella prossima asta un nutrito gruppo di opere di Giovanni Battista Piranesi, nei 300 anni dalla nascita, con tavole dalle Vedute di Roma, da Le carceri d’invenzione (base d’asta euro 1.500), una prima edizione delle Antichità de’ tempi della repubblica e de’ primi imperatori (base d’asta euro 7.000) ed il raro libretto Lettere di giustificazione scritte a Milord Charlemont (base d’asta euro 5000), infine gran parte de Le antichità romane in quattro tomi (base d’asta euro 16.000). Una bella veduta di Dresda di Bernardo Bellotto (base d’asta euro 2000), vedute di Marco Ricci, l’unica incisione nota di Federico Bencovich (base d’asta euro 1800), incisioni di Francesco Fontebasso, la raccolta Regiunculae et villae aliquot Ducatus Brabantia di Claes Janszoon Visscher (base d’asta euro 3800). Ancora fogli del Grechetto, di Marcantonio Raimondi, di Goya, Cherubino Alberti, ed altri maestri (basi d’asta dai 200 ai 400 euro). Consistente anche l’offerta nella sezione dedicata alle stampe popolari con Le età dell’uomo e della donna, Il mondo al roverscio ossia il costume moderno dalla stamperia Remondini, Le caricature da Leonardo da Vinci del Lasinio, i Concerti grotteschi di Jean de Saint Igny (basi d’asta dai 200 ai 700 euro). Interessanti anche le proposte nella sezione dedicata alle stampe orientali e all’arte copto etiope con Il ritratto di Koito di Kitagawa Utamaro (base d’asta euro 480), Tsuchiyama sotto la pioggia di Ando Hiroshige (base d’asta euro 600), e due insoliti rotoli magici copto etiopi contro demoni e malattie (base d’asta euro 600). Numerose le stampe offerte in lotti selezionati per genere ed epoca. Ampia anche la scelta tra i disegni, di scuola italiana e straniera, con fogli di Palma il giovane, Remigio Cantagallina, ed altri attribuiti a Giuseppe Passeri e a Giandomenico Tiepolo, poi prove di scuola napoletana, emiliana, e toscana (basi d’asta dai 400 ai 1.000 euro). Si presentano infine due dipinti di area fiorentina del XVII secolo, raffiguranti verosimilmente la granduchessa Vittoria della Rovere (base d’asta euro 2800 ed euro 3400), un piccolo tondo di area bolognese ancora entro il Cinquecento (base d’asta euro 1800), una tavola di scuola fiamminga con il volto della Vergine (base d’asta euro 1200), un ritratto di uomo all’orientale presumibilmente di scuola veneta (base d’asta euro 2500).

 

Stampe, disegni e dipinti moderni

La sezione dedicata alla grafica moderna offre una panoramica molto nutrita e variegata di incisioni e disegni di artisti italiani e stranieri. Tra i top lot delle incisioni si segnalano l’album completo Illustrations of the Book of Job di William Blake (base d’asta euro 14000), l’album completo dei 20 ricordi dal vero di Giovanni Fattori (base d’asta euro 6000), l’acquaforte e acquatinta The Sexton Disguised as a Ghost di David Hockney (base d’asta euro 2000), l’acquaforte e acquatinta a colori Portrait of Michel Leiris di Francis Bacon (base d’asta euro 6000), le ricercate acqueforti e puntesecche di Umberto Boccioni Figura distesa (Mario Sironi) (base d’asta euro 2800) e Periferia (o Dintorni di Milano) (base d’asta euro 2000), le acqueforti di Luigi Bartolini Strada del cacciatore (base d’asta euro 1200), La finestra del solitario in primo stato e dedicata a Corrado Govoni (base d’asta euro 1500) e il capolavoro Storia del martin pescatore (base d’asta euro 2600), la cartella completa di linoleum erotici di Mino Maccari On s’amuse (base d’asta euro 700) e la serigrafia a colori Marilyn di Andy Warhol (base d’asta euro 9500). Molto interessante è anche un gruppo di preziose incisioni di Sigmund Lipinsky tra cui i bellissimi fogli Le Parche e Nostalgia.
Nella sezione dei disegni spiccano Spettro di un mugnaio fraudolento di Alfred Kubin (base d’asta euro 3000), il pastello colorato Ritratto di Mary Stuck di Franz von Stuck (base d’asta euro 2200) Socrate impara a suonare la lira di Johannes Riepenhausen base d’asta euro 1000) e due disegni a penna per ex libris, di cui uno inedito, di Alberto Martini. Si segnala anche una ricchissima rassegna di bozzetti teatrali dell’800 e del primo 900. Infine nella sezione dipinti una grande opera di Umberto Brunelleschi Signore eleganti in un parco (base d’asta euro 16000), un olio eseguito su un piatto Bimbi al mare di Niccolò Cannicci (base d’asta euro 1200) e due interessanti soggetti simbolisti böckliniani di Hermann Traugott Rüdisühli (base d’asta euro 1000 e 2500). Presente anche una rarissima scultura di Lorenzo Viani in gesso patinato raffigurante una testa di soldato (base d’asta euro 600).

 

ATTENZIONE:
In osservanza delle misure preventive per la diffusione del Covid-19 l’esposizione dei lotti sarà possibile solo a distanza e l’asta si svolgerà nei locali della libreria Gonnelli senza la presenza del pubblico.

Il catalogo è disponibile dal 15 aprile solo in formato digitale sul nostro sito

 

Per maggiori informazioni:

Libreria Antiquaria Gonnelli – Casa d’Aste
Piazza Massimo D’Azeglio, 13 Firenze
Tel 055 268279
Fax 055 2396812
www.gonnelli.it

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA